Come il coronavirus sta influenzando Airbnb, Booking e Expedia

0

Tra i settori più colpiti dagli effetti della pandemia c’è sicuramente quello delle prenotazioni e dei viaggi. Secondo i dati riportati da Candor, Booking ha bloccato le assunzioni mentre Expedia avrebbe in programma un significativo piano di tagli al personale che si aggiungono ai 3.000 licenziamenti (circa il 12% della forza lavoro complessiva) già annunciati a febbraio con l’obiettivo di tagliare i costi e ottenere un saving tra i 300 e i 500 milioni di dollari.

Airbnb prevede di annullare tutte le iniziative di marketing, bloccare la maggior parte delle assunzioni e probabilmente trattenere i bonus per i dipendenti nel tentativo di tagliare i costi per far fronte al drastico calo delle prenotazioni. Lo ha riferito l’amministratore delegato Brian Chesky ai dipendenti in una videoconferenza giovedì, secondo quanto riporta The Information, citando una persona che ha familiarità con la questione.

Ma i guai per l’azienda sono cominciati già prima dello scoppio della pandemia. Infatti l’ultimo trimestre del 2019 ha registrato perdite per 276,4 milioni di dollari:

Airbnb ha quasi raddoppiato le perdite nel quarto trimestre – e questo prima che il coronavirus sconvolgesse l’economia globale e la vita quotidiana in molte parti del mondo.

Nel quarto trimestre del 2019 Airbnb è l’azienda che ha performato peggio tra i suoi competitor:

companyrevenueearning
Airbnb1,2 mrd(276,4) mln
Booking3,3 mrd1,3 mrd
Expedia2,7 mrd478 mln
Tripadvisor335 mln92 mln
Dati Skift e Bloomberg, importi in dollari.

Secondo alcune indiscrezioni filtrate da persone vicine all’azienda, le perdite ammonterebbero già a centinaia di milioni di dollari. Non è ancora chiaro se tra le misure siano previsti tagli al personale (7.000 dipendenti a livello globale). A una domanda su tale eventualità, Chesky avrebbe risposto che nulla è fuori discussione.

Vi segnalo anche questo articolo su The Intelligencer: Will the Coronavirus Kill Airbnb?

Commenti