Sulle app di tracciamento del Covid-19

Leggevo stamattina un articolo sul Financial Times1 che riporta a grandi linee il quadro dello stato di utilizzo delle app di tracciamento del Covid-19 e in sintesi: la loro adozione è un mezzo flop. Intendiamoci, da quello che emerge la colpa non è dovuta al fatto che sono fatte male (almeno non alcune) ma più che altro a un mancato utilizzo consapevole da parte degli utenti.

In Francia, l’applicazione StopCovid, con 1,9 milioni di download e poco più di 1,8 milioni di attivazioni, nelle tre settimane dal lancio ha inviato appena 14 notifiche2 su 68 persone che l’hanno utilizzata per segnalare la propria positività al virus. L’app è destinata a supportare il lavoro di oltre 6.500 sanitari che hanno il compito di spezzare le catene di contagio, rintracciando anche attraverso le segnalazioni dell’app le persone potenzialmente esposte al contagio. Gran parte dello sviluppo è stato svolto da dipendenti del settore pubblico e solo per il 2020, il costo di gestione previsto dell’intero sistema si aggira intorno agli 1,3 milioni di euro.

In Germania, 12,2 milioni di persone, pari al 14% della popolazione, hanno scaricato l’app di tracciamento sviluppata da SAP e Deutsche Telekom per un costo complessivo di circa 20 milioni di euro. Dal lancio, secondo alcune indiscrezioni riportate dallo Spiegel solo 20-30 utenti hanno segnalato la propria positività al virus, mentre non è possibile quantificare il numero di notifiche inviate.

Secondo quanto riporta il Telegraph, il Regno Unito ha deciso di abbandonare il progetto dell’app NHS per il tracciamento dei contagi dopo che un audit ha rilevato che il sistema è in grado i tracciare solo 1 contatto su 25 sugli iPhone. Matt Hancock, il ministro britannico della sanità pubblica ha dichiarato che non è in grado di dire quando un’altra applicazione funzionante sarà disponibile.

In Italia, Immuni non riesce a far presa: è stata scaricata su appena 3,5 milioni di smartphone e non è ancora noto il numero ufficiale delle segnalazioni inviate.


  1. Financial Times, French give cool reception to Covid-19 contact-tracing app. 
  2. TechCrunch, Over the past three weeks, 1.9 million people downloaded the app on the App Store or Play Store. Out of those 1.9 million people, 1,814,048 users opened the app and activated StopCovid. 

3 Commenti

  • Vero! Se però avessero detto scaricatela e vi diamo 5 euro ...
    • È che queste cose o si fanno in maniera pervasiva e organizzata oppure non possono funzionare. In altre parole se una cosa funziona solo se la fanno tutti non può essere facoltativa oppure demandata.
      • Il che però priverebbe i cittadini del loro legittimo diritto alla scelta. D'altro canto una maggiore consapevolezza garantirebbe forse una migliore efficacia indipendentemente dall'imposizione.