Sull’origine del coronavirus

0
Ti piace?

A scanso di equivoci e con buona pace degli irriducibili delle teorie del complotto: il coronavirus non è un’arma biologica creata in laboratorio. A sostenerlo è un team di ricercatori dell’università di Edimburgo attraverso un rapporto sulla rivista Nature Medicine1 che esplora le origini della SARS-CoV-2:

«By comparing the available genome sequence data for known coronavirus strains, we can firmly determine that SARS-CoV-2 originated through natural processes»
Kristian Andersen, PhD, associate professor of immunology and microbiology at Scripps Research.

Secondo lo studio la struttura molecolare del virus differisce sostanzialmente da quelle dei coronavirus già noti e assomiglia invece a virus correlati che si trovano nei pipistrelli e nei pangolini. Inoltre, chiunque avesse voluto creare un nuovo coronavirus e usarlo come arma biologica, probabilmente lo avrebbe costruito usando la struttura molecolare di un virus notoriamente capace di uccidere gli esseri umani.

It is improbable that SARS-CoV-2 emerged through laboratory manipulation of a related SARS-CoV-like coronavirus. As noted above, the RBD of SARS-CoV-2 is optimized for binding to human ACE2 with an efficient solution different from those previously predicted. We propose two scenarios that can plausibly explain the origin of SARS-CoV-2: (i) natural selection in an animal host before zoonotic transfer; and (ii) natural selection in humans following zoonotic transfer. We also discuss whether selection during passage could have given rise to SARS-CoV-2.

L’ipotesi quindi più probabile resta quella del salto di specie da un pangolino (un mammifero che assomiglia a un armadillo) o da un pipistrello agli umani.


  1. Nature Medicine, since the first reports of novel pneumonia (COVID-19) in Wuhan, Hubei province, China1,2, there has been considerable discussion on the origin of the causative virus, SARS-CoV-23 (also referred to as HCoV-19)4. Infections with SARS-CoV-2 are now widespread, and as of 11 March 2020, 121,564 cases have been confirmed in more than 110 countries, with 4,373 deaths 

2 Commenti

  • m
    a me questa storia del pipistrello mi pare così incredibile da risultare incredibile. Non son un fanatico delle teorie del complotto ma stanno girando alcune versioni alternative di questa storia che mettono in luce come sia possibile che questo virus sia un tentativo per destabilizzare gli equilibri mondiali.... e ci sta riuscendo benissimo a mio parere! OCCHI APERTI E NON FIDIAMOCI SOLO DELLA STAMPA TRADIZIONALE!
    • La caratteristica comune a queste teorie è che sono tutte talmente verosimili che non si può negare che abbiano un certo fascino. Ma, come nel caso dell'11 settembre, credo che per quanto siano "credibili" restano teorie fintantoché non vengano provate.