Su chi ricadono i sacrifici della crisi

Il peso dei sacrifici della crisi economica scatenata dalla pandemia è scaricato tutto sui lavoratori mentre gli azionisti continuano ad arricchirsi.

0
Ti piace?

Alcuni meccanismi del capitalismo sono cinici e spietati. Sono ritenuti però accettabili in quanto necessari per la sopravvivenza delle aziende quando le acque si fanno agitate, o almeno è questo quello che si dice. Da quando è stata dichiarata la pandemia, Caterpillar ha sospeso le operazioni presso alcuni stabilimenti, Levi Strauss ha chiuso i negozi e Stanley Black & Decker, Steelcase e World Wrestling Entertainment hanno avviato massicci piani di licenziamenti1.

Ma mentre lasciavano a casa migliaia di lavoratori, hanno premiato i rispettivi azionisti con più di 700 milioni di dollari di dividenti2.

dividendi
Caterpillar$ 500 milioni
Levi Strauss$ 32 milioni
Stanley Black & Decker$ 106 milioni
Steelcase$ 8 milioni
WWE$ 9 milioni
Dividenti pagati agli azionisti ad aprile 2020.

Con oltre 30 milioni di nuovi disoccupati in sole sei settimane, gli Stati Uniti si trovano ad affrontare la peggior crisi economica dalla Grande depressione degli anni Trenta che sta mettendo in ginocchio il tessuto economico e produttivo del paese. Ma in questo scenario disastroso, il peso dei sacrifici viene scaricato tutto sui lavoratori, mentre gli azionisti continuano a riscuotere e ad arricchirsi.


  1. Washington Post, U.S. companies cut thousands of workers while continuing to reward shareholders during pandemic. Five companies paid a combined $700 million to shareholders while cutting jobs, closing plants. 
  2. Salon, Top US companies lay off thousands of workers while rewarding shareholders amid coronavirus pandemic. 

Commenti