Orgoglio Cinese

Piuttosto che assistere alla capitolazione di TikTok in mano americana, il governo di Pechino starebbe esercitando forti pressioni su ByteDance, la società proprietaria della popolare piattaforma di video sharing, per spingerla a chiudere definitivamente le operazioni negli Stati Uniti piuttosto che concludere un accordo di vendita con gli americani.

È quanto riporta Reuters citando fonti anonime di altissimo profilo. Da alcune settimane, ByteDance è in trattativa per vendere l’attività di TikTok negli Stati Uniti a potenziali acquirenti tra cui Microsoft e Oracle, dopo l’ordine esecutivo del presidente Donald Trump di inizio agosto che ha imposto un divieto su TikTok e WeChat, ritenute pericolose per la sicurezza nazionale.

Secondo gli americani tutti i dati degli utenti che passano attraverso le due piattaforme sarebbero condivisi con il governo di Pechino rendendole di fatto dei sistemi per lo spionaggio di massa grazie alla loro altissima diffusione soprattutto tra le fasce di età dei giovanissimi.

Negli Stati Uniti, TikTok ha circa 100 milioni di utenti attivi mensili e 50 milioni di utenti attivi giornalieri. La crescita più significativa si è registrata tra ottobre 2019 e giugno 2020, quando gli utenti sono cresciuti passando da 39,8 a 91 milioni. L’applicazione ha registrato a livello globale più di 2 miliardi di download1.

annomeseMAUs
2018gennaio11,2
2019febbraio26,7
2019ottobre39,8
2020giugno91,9
2020agosto100,0
Crescita dei Montly Active Users (MAUs) di TikTok negli Stati Uniti.

I funzionari cinesi ritengono che una vendita forzata farebbe apparire agli occhi del mondo tutta la debolezza della Cina di fronte alle pressioni di Washington, il che causerebbe un danno di immagine di portata inaccettabile per il paese. Il Council Information Office Cinese non ha fornito commenti alle richieste di chiarimenti provenute dall’agenzia di stampa Reuters, mentre ByteDance ha negato che il governo cinese abbia mai suggerito un’opzione di questo tipo.

ByteDance, dal canto suo, non ha alcuna intenzione di abbandonare le proprie ambizioni di affermarsi come potenza tecnologica globale e pur di riuscirci, sarebbe perfino disposta ad accomodare le richieste degli americani, cedendo il suo prodotto di punta. Tuttavia è costretta a fare i conti con la situazione avversa che si sta creando in patria: al fondatore, Zhang Yiming, è stata affibbiata l’etichetta di traditore. Sembrerebbe una reazione spontanea degli utenti dell’internet cinese di fronte all’eventualità della vendita di TikTok agli americani ma non sarebbe del tutto improbabile l’ipotesi che la macchina della propaganda si sia attivata per metterlo in cattiva luce e per esercitare su di lui ulteriori pressioni allo scopo di far saltare ogni possibile accordo.


  1. CNBC, TikTok reveals detailed user numbers for the first time. TikTok has about 100 million monthly active U.S. users, up nearly 800% percent from Jan. 2018. 

Microsoft e Walmart al lavoro per l’acquisizione di TikTok

Sull’ipotetica acquisizione di TikTok da parte di Microsoft se ne parla ormai da settimane: nei giorni scorsi è anche trapelata la notizia di un possibile interesse da parte di Twitter. Pare invece che Microsoft stia lavorando con Walmart (gigante del commercio al dettaglio) per formulare una proposta alla cinese ByteDance, che ne detiene la proprietà della popolare applicazione. La notizia arriva a poche ore dalle dimissioni di Kevin Mayer1 da CEO di TikTok, dopo appena tre mesi dalla nomina.

Il perimetro dell’acquisizione, in una forbice economica stimata tra i 20 e i 30 miliardi di dollari, riguarda le operazioni negli Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda di TikTok.

We believe a potential relationship with TikTok US in partnership with Microsoft could add this key functionality and provide Walmart with an important way for us to reach and serve omnichannel customers as well as grow our third-party marketplace and advertising businesses.

Se l’accordo andasse a buon fine darebbe accesso, a Microsoft e Walmart, a centinaia di migliaia di potenziali clienti in tutto il mondo. TikTok ha 100 milioni di utenti mensili attivi negli Stati Uniti, cresciuti dell’800% rispetto a gennaio 2018.

Da Leggere

New York Times, Bloomberg, Washington Post, ZDNet, Wall Street Journal e Adweek.


  1. Axios, Mayer took the job just three months ago after 27 years on-and-off at Disney, where he most recently headed online streaming, including the debut of Disney+, and was long considered a potential successor to former CEO Bob Iger. 

Twitter è interessata all’acquisto di TikTok

Dopo le insistenti voci sull’interesse di Microsoft1 per rilevare le operazioni di TikTok negli Stati Uniti, spuntano anche quelle su Twitter che, stando a quanto riportano Bloomberg e il Wall Street Journal, starebbe esplorando la possibilità con la cinese ByteDance, proprietaria della popolare applicazione.

La settimana scorsa il presidente americano Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che impone un divieto su TikTok e WeChat, ritenute pericolose per la sicurezza nazionale. La scelta rientra nel quadro sempre più fragile dei rapporti tra Stati Uniti e Cina: secondo quanto riportano le fonti ufficiali, le applicazioni dirotterebbero una significativa quantità di dati su server cinesi. Il Segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato che addirittura i dati finiscono «direttamente al partito comunista cinese».

Se fosse vero non ci sarebbe granché da stupirsi: quale mezzo migliore dello smartphone potrebbero utilizzare i cinesi per spiare milioni di americani? D’altronde è la stessa cosa che fanno gli americani con il resto del mondo con le loro applicazioni ma questa è un’altra storia…

Tornando a Twitter e alle intese con TikTok, non è chiaro se le due aziende proseguiranno sulla via dell’accordo e se Jack Dorsey la spunterà su Satya Nadella. C’è però una questione fondamentale da considerare: Twitter ha una capitalizzazione di mercato di 29 miliardi di dollari mentre Microsoft di 1,67 trilioni e se Microsoft dovesse concludere l’operazione finirebbe inevitabilmente sotto la lente dell’antitrust.

Twitter però è troppo piccola per poter concludere da sola l’accordo per il quale dovrà appoggiarsi necessariamente ad altri partner trai suoi investitori come il fondo di private equity Silver Lake.

Twitter will have a hard time putting together enough financing to acquire even the U.S. operations of TikTok. It doesn’t have enough borrowing capacity. If it tries to put together an investor group, the terms will be tough. Twitter’s own shareholders might prefer that management focus on its existing business.
Erik Gordon

Staremo a vedere.

Da leggere

CNET, Digital Trends, Engadget, Fossbytes, GameSpot, Gizmodo, MacRumors, Micky, MSPoweruser, Neowin, New.blicio.us, Reuters, Silicon Republic, Softpedia News, TechCrunch, TechRadar, The Hill, The Verge, Thurrott e Variety.


  1. Bloomberg, Microsoft has been negotiating for weeks with TikTok’s owner, Beijing-based ByteDance Ltd., and is considered the front-runner for any possible deal, according to the people. Microsoft CEO Satya Nadella spoke with President Donald Trump about the matter a week ago. 

Hello Reels!

Instagram Reels, la risposta di Facebook a TikTok, sarà lanciata oggi a livello globale1. Nel 2018, Zuckerberg aveva provato a fronteggiare la scalata dell’app cinese con Lasso ma l’applicazione, non avendo incontrato l’accoglienza sperata, è stata ritirata lo scorso luglio.

MAUs
Instagram1 miliardo
TikTok800 milioni
Confronto Monthtly Active Users tra Instagram e TikTok.

Nonostante il successo planetario, il futuro di TikTok si fa incerto e complicato. Già a fine 2019, il governo degli Stati Uniti, ha sollevato alcuni dubbi sulla sicurezza della piattaforma. Il Segretario di Stato, Mike Pompeo, ha dichiarato che l’applicazione invia una grossa quantità di dati «direttamente al partito comunista cinese».

«With the respect to Chinese apps on people’s cellphones, I can assure you the United States will get this one right. With the respect to Chinese apps on people’s cellphones, I can assure you the United States will get this one right».
Mike Pompeo, Segretario di Stato degli Stati Uniti

E i dati sono davvero tanti: video visualizzati e commentati dall’utente, geolocalizzazione, modello e sistema operativo dello smartphone utilizzato, ritmo di digitazione, contenuto del copia e incolla presente nella clipboard; a onor del vero, né così tanti né così diversi da quelli che raccolgono altre applicazioni come Facebook, LinkedIn, Whatsapp, Reddit, solo per citarne alcune ma si sa: quello tecnologico è solo un’altro fronte della guerra strisciante tra Stati Uniti e Cina.

Nei giorni scorsi il Presidente Trump ha annunciato di voler bandire TikTok negli Stati Uniti senza che un’azienda americana fosse a capo delle sue operazioni nel paese (si è parlato di Microsoft e di un costo d’acquisizione intorno ai 50 miliardi di dollari)2.

Vedremo se Reels riuscirà a drenare da TikTok una significativa fetta di utenti che, negli Stati Uniti, sono quelli compresi nella fascia di età tra i 18 e i 34 anni. Una popolazione di giovani e giovanissimi, poco avvezza a Facebook, lontana dal testo scritto, piegata all’immediatezza e alla volatilità del rumore che circola sui social, il cui grado di attenzione è circoscritto alla visualizzazione compulsiva di frivoli video che non superano i 15 secondi.

Ne avevamo proprio bisogno? Forse no. Ma tant’è.

Vi suggerisco di leggere questo post sull’ossessione di Zuckerberg verso Instagram, dall’acquisto alla rottura coi fondatori.


Altri links

500ish, AdExchanger, Android Headlines, Android Police, AppAdvice.com, BBC, Bloomberg, BuzzFeed News, Digital Trends, dot.LA, Forbes, Forbes, HYPEBEAST, InsideHook, Instagram, Lifehacker, PCMag, PhoneArena, PingWest, Search Engine Journal, Smartphones, TechShout, The Brussels Times, The Hill, The Information, The Verge, Ubergizmo, Variety, Vox, Washington Examiner e Washington Post.


  1. New York Times, Instagram, which is owned by Facebook, rolled out a new product that lets people create 15-second videos and share them. 
  2. BBC, TikTok: The story of a social media giant. President Donald Trump has warned that he will ban TikTok unless an American firm buys its US operations. So how did an app attract millions of users but come to be seen as a national security risk in just two years?